Il cambiamento di polarità del Sole, che è già in corso, interesserà l’intero sistema solare

Il cambiamento di polarità del Sole, che è già in corso, interesserà l’intero sistema solare

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Gli scienziati avvertono che il campo magnetico solare è in una fase di inversione dei poli e gli effetti del fenomeno si faranno sentire sulla Terra, che colpisce le reti elettriche e sistemi di comunicazione.  Come riportato dal portaleScience della NASA, secondo i ricercatori dell’Osservatorio solare di Wilcox dell’Università di Stanford, USA, hanno dichiarato  che il cambiamento di polarità del Sole, che è già in corso , interesserà l’intero sistema solare, tra cui l’eliosfera, la regione di spazio in cui il campo magnetico del Sole esercita la sua influenza, che interagisce poi con il campo magnetico del nostro pianeta.

Della NASA Solar Dynamics Observatory ha catturato questa immagine di un brillamento solare di classe X3.3-che ha alzato a 05:12 EST il 5 novembre 2013.

Le più importanti manifestazioni di questa interazione sulla Terra saranno i guasti del sistema elettronico terrestre, come le reti di distribuzione di energia e di satelliti GPS e la comparsa di aurore nei cieli delle alte latitudini. Astrofisici di Stanford, che controllano il campo magnetico solare dal 1975, hanno determinato che attualmente il Sole è al suo picco di attività, che si manifesta con l’aumento delle macchie solari e brillamenti solari. Il corpo celeste reagisce nella sua alta attività, attraverso un processo di transizione abbstanza brusco degli emisferi solari.

Tempesta

La settimana scorsa una grande tempesta solare ha colpito la Terra, come riportato dalla NASA il  5 novembre 2013, quando il Sole ha espulso una  grande eiezione di massa coronale , la più grande che esista, come misurato dal NOAA, cui conseguenze si faranno sentire nei prossimi giorni e possono danneggiare le comunicazioni satellitari. Il Centro Spaziale Oceanographic and Atmospheric, NOAA, degli Stati Uniti, con i suoi satelliti, ha rilevato una grande fiammata espulsa dal Sole il 5 novembre classificata come X3.3.  Le Tempeste solari sono misurate in ampiezza dell’onda (C, M e X) dove X è maggiore. 

Sebbene il brillamento solare è stato breve, solo circa 10 secondi, i suoi effetti sono stati osservati in alcuni dei satelliti radiofonici e di comunicazione della Terra, e anche se non lasciano seri problemi, certamente in questi ultimi giorni in varie parti del mondo ci saranno problemi di interferenze con GPS e altre comunicazioni satellitari.

Della NASA Solar Dynamics Observatory ha catturato questa immagine di un potente flare solare di classe X in eruzione dal sole il 5 novembre 2013.

Nel mese di ottobre 2013, il Sole era in una fase di attività moderata, anche se durante la scorsa settimana è in aumento in intensità e la NASA ha avvertito di un aumento della radiazione ultravioletta. Per tutta la giornata di ieri l’attività del Sole era in M2 e che può essere in aumento nelle prossime settimane o mesi, come è sempre più vicino al massimo solare, che si compirà quando il sole produce il cambiamento polare atteso, che si verifica ogni 11 anni.

tradotto da Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/11/19/il-cambiamento-di-polarita-del-sole-che-e-gia-in-corso-interessera-lintero-sistema-solare/

di dolbyjack

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...