Le 10 domande che smontano le accuse di Kiev e Washington.

Altre 10 domande dei militari russi ai rappresentati dell’Ucraina, degli Stati Uniti sull’incidente dell’MH17

Capo di Stato Maggiore Generale delle Forze Armate Lt. Gen. Andrey Kartopolov (a sinistra) e capo della Air Force principale Staff Lt. Gen. Igor Makushev (a destra) durante una conferenza stampa a Mosca, 21 luglio (RIA Novosti / Vadim Savitskij)

La Russia ha rilasciato i dati del monitoraggio militare, che mostra i Jet militari di Kiev mentre seguono e osservano l’MH17 poco prima dello schianto – e ha posto un’altra serie di domande per l’Ucraina e gli Stati Uniti sulle circostanze della tragedia.

I funzionari militari – il Capo di Stato Maggiore Generale delle Forze Armate Andrey Kartopolov e il capo delle forze Aeree Lt. Gen. Igor Makushev – pongono una serie di domande a Kiev e a Washington sulle possibili cause della catastrofe nel sud est Ucraino, che ha ucciso quasi 300 persone lo scorso Giovedi.

1. Perché il volo MH17 ha lasciato il corridoio di volo internazionale?

“Si prega di notare che l’aereo è rimasto all’interno del corridoio fino a raggiungere Donetsk, ma poi ha deviato dalla sua rotta verso nord”, ha detto Kartopolov.

2. L’MH17 stava lasciando il percorso prestabilito per un errore di navigazione o l’equipaggio stava seguendo le istruzioni dei controllori di volo ucraini e del traffico aereo di Dnepropetrovsk?

“La deviazione massima dal lato sinistro del corridoio è stata di 14 km. In seguito, possiamo vedere la manovra dell’aereo per tornare al corridoio originale, ma l’equipaggio malese non ha avuto la possibilità di completare la manovra. Alle 17.20, l’aereo ha cominciato a perdere velocità, e allle 17.23 è scomparso dal radar russi “.

3. Perché un grande gruppo di sistemi di difesa aerea sono stati schierati nella zona sotto controllo delle milizia se le forze di autodifesa non hanno aerei?

“Per quanto ne sappiamo, l’esercito ucraino aveva tre o quattro battaglioni di difesa aerea dotati di sistemi Buk-M1 SAM schierati in prossimità di Donetsk, il giorno dell’incidente. Questo sistema è in grado di colpire bersagli entro un intervallo di 35 km sino a quota 22 km. “

Unità di difesa missilistica Buk a Donetsk Regione, cinque chilometri a nord della città di Donetsk, il 14 luglio 2014. (RIA Novosti)

4. Perché Kiev ha implementato il sistema missilistico Buk proprio accanto alla zona controllata dalle milizia subito prima della tragedia ?

“Abbiamo foto satellitari dei luoghi in cui l’Ucraina ha avuto la sua unità di difesa aerea schierata nelle zone del sud-est del paese. Le prime tre foto sono state fatte il 14 luglio. La prima foto mostra lanciatori Buk ad 8 km a nord ovest di Lugansk. Si può chiaramente vedere un TELAR e due TELS. La seconda foto mostra radar a 5 km a nord di Donetsk. Potete vedere due TARs insieme ad altre attrezzature e strutture tecniche. La terza foto mostra sistemi di difesa aerea a nord di Donetsk. Si può vedere chiaramente un lanciatore TELAR e circa 60 veicoli ausiliari militari e tende per veicoli e altre strutture.


“Ecco una foto della stessa area fatta il 17 luglio. Si prega di notare che il launcher è scomparso. La quinta foto mostra una batteria di missili Buk presso il villaggio di Zaroshchenskoye 50 km a est di Donetsk e a 8 km a sud di Shakhtyorsk la mattina dello stesso giorno. La sesta foto mostra la stessa zona il 18 luglio. Come potete vedere, la batteria sono sparite. “

Nessuna unità Buk della difesa missilistica nella regione di Donetsk, a cinque chilometri a nord della città di Donetsk, il 17 Luglio 2014. (RIA Novosti)

5. Il giorno del crash Kiev ha intensificato l’attività sui suoi radar 9S18 Kupol-M1, che sono componenti del sistema Buk nella zona. Perché?


“Inoltre, 17 luglio si è vista una maggiore attività da parte dei sistemi radar Kupol-M1 9S18 dell’Ucraina, che sono parte del sistema Buk. Qui su questo grafico si vede che c’erano sette radar che operavano il 15 luglio, otto radar operanti il ​​16 luglio, e nove radar operanti il ​​17 luglio nella zona. Poi, a partire dal 18 luglio, l’intensità delle attività radar è radicalmente diminuito, e ora ci sono non più di due o tre radar che operano al giorno. La ragione di questo comportamento è ancora da trovare. “

6. Cosa ci faceva un aereo militare nel percorso previsto per i voli civili?

“C’erano tre aerei civili nella zona, che svolgevano regolarmente i loro voli . C’era un volo da Copenaghen a Singapore 17:17, c’era un volo da Parigi a Taipei 17:24, e poi c’era il volo da Amsterdam a Kuala Lumpur.”


“Inoltre, i sistemi di monitoraggio russi hanno registrato che c’era un jet dell’Air Force ucraino, probabilmente un Su-25, in arrampicata verticale che si avvicinava al Boeing malese.” “L’Su-25 è stato ad una distanza di 3-5 km dall’aereo malese. L’Su-25 è in grado di salire a quota 10.000 metri per un breve periodo di tempo. Il suo armamento standard include missili Aria-Aria R60, che sono in grado di bloccare e colpire bersagli da 12 km e sono garantiti per colpire il bersaglio dalla distanza di 5 km.”

(RIA Novosti / Vadim Savitskij)

7. Perché il jet militare volava nello stesso arco di tempo e alla stessa quota di un aereo passeggeri?

“Alle 17:21 ’35, con la velocità [del Boeing] che è scesa a 200 chilometri all’ora, un nuovo rilevamento viene fatto di un oggetto in volo che appare sul posto della distruzione del Boeing. Questo nuovo oggetto aereo è stato continuamente rilevato per la durata di quattro minuti dalle stazioni radar Ust-Donetsk e Buturinskaya. Il controllore del traffico aereo ha richiesto le caratteristiche del nuovo oggetto in volo, ma era impossibile ottenere eventuali letture dei suoi parametri – probabilmente dovuto al fatto che il nuovo aeromobile non era dotato di un trasponditore radar di sorveglianza secondario, che è una caratteristica distintiva degli aerei militari “, ha detto Makushev. “Il rilevamento del nuovo velivolo è diventato possibile, quando ha cominciato a salire. Ulteriori modifiche nelle coordinate dell’oggetto nell’aria suggeriscono che aleggiava sopra il Boeing 777 sul luogo dello schianto, effettuando un monitoraggio della situazione. “I funzionari ucraini in precedenza hanno sostenuto che non vi fossero aerei militari ucraini nella zona dello schianto quel giorno. Come si può vedere, ciò non è vero. ”

8. Da dove viene il lanciatore – Dal video diffuso dai media occidentali e che mostra un sistema Buk spostato presumibilmente dall’Ucraina alla Russia – e da dove proviene ? Mentre il video è stato realizzato sul territorio controllato da Kiev, dove è stato trasportato il lanciatore ?

“Mi piacerebbe dire che le informazioni che abbiamo qui presentato si basano su dati oggettivi e affidabili da vari sistemi tecnici – a differenza delle accuse infondate mosse contro la Russia”, ha detto Kartopolov.


“Per esempio, nei media circola un video che mostra un presunto sistema di Buk essere spostato dall’Ucraina alla Russia. Questo è chiaramente un fabbricazione. Questo video è stato realizzato nella città di Krasnoarmeisk, come dimostra il cartellone che si vede sullo sfondo, la pubblicità di una concessionaria di auto al 34 di Dnepropetrovsk Street a Krasnoarmeysk che era controllato dai militari ucraino l’11 maggio.”

9. Dove si trova adesso? Perché mancano alcuni dei missili sul lanciatore ? Quando è stata l’ultima volta che un missile è stato lanciato da questo sistema?

Screenshot dal video pubblicato dal Ministero degli Interni dell’Ucraina, che mostra un sistema di Buk presumibilmente essere spostato dall’Ucraina alla Russia con due dei tre missili.

10. Perché i funzionari degli Stati Uniti non hanno rivelato le prove in cui sostengono che l’MH17 sia stato abbattuto da un missile lanciato dalla milizia?

“I funzionari americani affermano di avere fotografie satellitari comprovanti che l’aereo di linea della Malesia è stato abbattuto da un missile lanciato dalle milizia. Ma nessuno ha visto finora queste fotografie. Per quanto ne sappiamo, vi è stato effettivamente un sorvolo di un satellite degli Stati Uniti sul sud-est dell’Ucraina il 17 luglio dalle 17:06 alle 17:21 ora di Mosca.


“Questo satellite è parte di un sistema sperimentale progettato per tenere traccia e monitorare i lanci di missili di varie gamme. Se i nostri colleghi statunitensi hanno immagini di questo satellite, dovrebbero rilasciarle per la comunità internazionale per essere esaminate nel dettaglio. Questa può essere una coincidenza, ma il satellite americano ha sorvolato l’Ucraina esattamente nello stesso momento in cui l’aereo malese si è schiantato.”

Unità di difesa missilistica Buk a Zaroschinskoe, a 50 km a sud della città di Donetsk e a 8 km a sud di Shakhtyorsk, il 17 luglio, 2014. Photo cortesia del ministero della difesa russo

Questa non è la prima volta che la Russia solleva domande sul disastro aereo. A seguito però non sono pervenute spiegazioni ma altresì Kiev continuava ad insistere nel reclamare di avere prove della colpevolezza Russia dietro l’attacco, ma finora ha solo il rilascio alcuni nastri .

Gli Stati Uniti, ponendo la colpa sulle forze di autodifesa, hanno comunque rifiutato di rilasciare qualsiasi materiale di Intelligence. Lunedi’ il Dipartimento di Stato tramite il vice portavoce Marie Harf ha descritto le dichiarazioni della Russia come ” propaganda e disinformazione “– ma quando i giornalisti le hanno chiesto se Washington avrebbe rilasciato la loro parte di Intelligence e dati satellitari, Harf solo risposto “può essere.” Finora gli Stati Uniti hanno supportato le loro tesi e dichiarazioni basandosi sui social media e “il buon senso comune”.
FONTE
Tradotto e Riadattato da Fractions of Reality

http://fractionsofreality.blogspot.it/2014/07/le-10-domande-che-imbarazzo-kiev.html

di dolbyjack

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...